giovedì 24 aprile 2014

Point Break: Il giusto equilibrio tra prenotazioni dirette e intermediate

E' scaricabile gratuitamente il mio primo e-book intitolato Point Break: Il giusto equilibrio tra prenotazioni dirette e intermediate a questo link. 

Di seguito la preview del primo capitolo: 

Dai mark-up alle commissioni: breve storia dell’intermediazione 
In principio fu il il GDS. 
Erano gli anni ’60 quando Sabre sviluppò il primo sistema di prenotazioni elettroniche (Global Distribution System, appunto) per l’American Airlines. 
Un decennio dopo nacque Galileo, di nuovo a opera di una compagnia a Stelle e Strisce (la United) e alla fine degli anni ’80 arrivò finalmente in Europa Amadeus, grazie agli sforzi combinati di Air France, Iberia, Lufthansa e SAS. 
Sebbene inizialmente nati per la biglietteria aerea, presto i GDS si estesero a macchia d’olio a tutto il mercato travel, fino a monopolizzarlo. 
Non solo flights, quindi, ma anche car rental, biglietti per treni, crociere e, ovviamente, hotel. In questo periodo, che Jason Price (Executive VP per HeBS Digital) definisce romantico, l’intervento strategico di un albergo per la vendita delle proprie camere era sostanzialmente limitato a fornire un listino statico, uno stock di camere in allotment e qualche foto ai propri distributori. 
E l’atteggiamento passivo dell’albergatore cambiò poco anche quando, agli albori della Web (r)Evolution, i GDS approdarono in Rete. 
Anche allora, l’unica differenza per gli hotel fu che i loro interlocutori cominciarono a essere sempre meno esseri umani (gli agenti) e sempre più degli strumenti (gli switch). 
Sembra preistoria, ma fino al 2000 la parola disintermediazione non significava ancora nulla in ambito alberghiero e il lavoro di un albergatore iniziava e finiva nella comfort zone del proprio hotel. 
Nessuna azione di marketing era contemplata e agli hotel non veniva richiesto di essere degli esperti di SEO (Search Engine Optimization) o di SEM (Search Engine Marketing), né di avere conoscenze di Revenue Management. 
Bastava un GDS, delle belle camere e qualche brochure sul bancone del front office.
Tuttavia, nessun mercato di monopolio è capace di resistere per sempre e i GDS non fecero eccezione. 
Quali furono le cause principali della perdita di mercato da parte di Sabre & co.?

Nessun commento:

Posta un commento